De 5 gedroogde producten om nu te proberen

Ci sono dei prodotti che si possono considerare davvero i fondamentali dell’essiccazione, da preparare e tenere in cucina, pronti all’uso e da preparare di nuovo ogni volta che finiscono.

Fragole
Usando quelle di stagione, profumate e mature, basterà affettarle sottilmente e metterle nell’essiccatore con programma P1 per circa 8 ore.

Yogurt
In questo caso va bene anche un vasetto scaduto (capita spesso, basta che sia entro i 10 giorni), da stendere sui fogli in dotazione o carta forno e far essiccare con programma t4 per circa 10 ore. Si otterrà una lastra croccante da conservare spezzettata e da aggiungere ai vari piatti per una nota acidula e molto gradevole.

Cipolle
Da sbucciare e affettare sottilmente e far essiccare con programma P1 per circa 8 ore o almeno fino a quando avranno perso la loro umidità e poi riporle in un contenitore ermetico. Da usare poi in zuppe, condimenti, secondi di carne e pesce…

Porri e cipollotti
Spesso ne scartiamo fino al 50%, cioè quasi tutte le parti verdi. E invece possiamo tagliarle a striscioline ed essiccarle con programma P2 per circa 8 ore, utilissime poi per soffritti, brodi, zuppe…

Champignons
Sempre graditi su zuppe o risotti. Affettateli sottilmente ed essiccateli fino a quando avranno perso l’umidità, conservateli chiusi ermeticamente e consumateli entro sei mesi. Programma P2 per circa 12 ore.

Ricetta di Lisa Casali
http://ecocucina-d.blogautore.repubblica.it/